Gran Galà: 60 anni di Oncologia Oculare a Siena

Partita la macchina organizzativa dell’ottava edizione della Giornata di ONCOLOGIA OCULARE A SIENA che vede coinvolti professionisti esperti delle patologie tumorali del bambino e dell’adulto dall’Italia e dal resto del mondo, la partecipazione a questo evento è andata incrementando a tal punto da essere considerato il CONGRESSO DI ONCOLOGIA OCULARE più quotato a livello europeo. Quest’anno il tema centrale sarà rivolto a tutte le chemioterapie utilizzate nei tumori del bambino e dell’adulto e il Presidente Onorario sarà il Prof. Dan Gombos (Houston Texas).

Il congresso festeggerà i 60 ANNI DI ONCOLOGIA OCULARE a Siena, un patrimonio scientifico e culturale da difendere. Proprio nelle aree del Santa Maria della Scala, il reparto di oculistica ha operato per oltre trent’anni, con pazienti illustri come Italo Calvino, a cui è intitolata la Sala dove si svolgerà l’evento. In conclusione del Congresso sabato 7 dicembre 2019 si terrà una Cena evento per festeggiare i 60 anni di Oncologia Oculare a Siena e i progressi e traguardi raggiunti nei campi della diagnostica clinica e terapia. Siena è sempre stata una scuola di pionieri nelle terapie dell’avanguardia a cominciare dalle prime chemioterapie sperimentali degli anni Settanta ad arrivare alle ultime terapie locali, intraarteriosa e intravitreale.

I NOSTRI PAZIENTI, GRANDI E PICCOLI, SONO TESTIMONI DI QUESTA EVOLUZIONE E DEL PATRIMONIO COSTRUITO INSIEME.

Contributo: a piacere come donazione a sostegno delle attività dell’Associazione ASROO.

Costo della serata: 60,00 euro a persona per gli adulti e 30,00 euro per bambini dai 5 anni in su (la quota comprende la cena di gala, l’intrattenimento e un contributo per una borsa di studio ad un giovane oculista impegnato in oncologia oculare).

Alla Signora Cristina Begani va confermata la partecipazione entro il 20 novembre 2019.
Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario intestato ad ASROO.

IBAN: IT19A0103014217000000387808 (Banca Monte dei Paschi) con causale: CENA DI GALA.

 

60 anni